Lettura & Poesie

Tu mi hai bullizzato… ma io ti salverò lo stesso la vita..

Pubblicato il Gregorio Coggiatti

Una classe dell’ultimo anno di un Liceo americano, era formata da ragazzi provenienti dalle famiglie più ricche della città.

Un giorno

Entrò a far parte di questa classe un nuovo studente di nome Luis, ammesso grazie ad una borsa di studi gratuita che gli aveva permesso di potersi iscrivere in quella scuola nonostante i genitori non se lo potevano permettere.

Il primo giorno che Luis entrò in classe, tutti rimasero perplessi perché era un ragazzo di colore; l’unico in classe che aveva la pelle nera.

Luis venne subito emarginato da tutti

Nessuno giocava o studiava con lui; non veniva invitato alle feste che i suoi compagni organizzavano, nessuno lo sceglieva per svolgere le ricerche costringendolo a farle da solo.

I professori facevano finta di non accorgersene. Luis era solo, ed emarginato da tutti.

Alla festa dei suoi 18 anni

Che Luis aveva organizzato da Mc Donald’s non potendosi permettere altro, nessuno andò.

Verso la fine dell’anno scolastico

Andrew, il compagno di classe che prendeva più in giro Luis per il colore della sua pelle, si sentì malissimo tanto che il professore chiamò un’ambulanza e fu ricoverato con urgenza in ospedale.

Luis fu l’unico dei compagni che andò in ospedale per vedere come stava Andrew; da fuori la porta della stanza sentì i medici dire che Andrew aveva avuto una malattia al rene sinistro e doveva essere operato d’urgenza, ma serviva qualcuno che potesse donare il rene.

Luis, avendo sentito il dialogo

Bussò alla porta e disse ai medici: “Donerò io ad Andrew il mio rene sinistro, così potrete procedere con l’operazione“.

L’operazione fu un successo ed Andrew, appena svegliato chiese al dottore cosa gli fosse successo.

Il dottore rispose: “Hai avuto una malattia grave al rene sinistro per fortuna si è presentato un ragazzo che ha donato il suo rene“.

Andrew molto felice

Chiede di conoscere il ragazzo che gli aveva donato il rene per ringraziarlo. In quel momento Luis entrò in sala operatoria.

Quando Andrew uscì dall’ospedale capì

Che tutto quello che aveva fatto a Luis era sbagliato e gli disse: “Mi dispiace Luis per quello che ti ho fatto, ma ti prometto che non ti giudicherò più per quello che sei, per il colore della tua pelle, ma ti aiuterò e diventeremo amici “.

Luis rispose: “Grazie per avermi accettato per quello che sono, anche se sono diverso da voi per la mia pelle; sono sicuro che diventeremo grandi amici“.

 

Gregorio Coggiatti    (I A Media)